Zen in the city – sito web

Questo sabato vi suggerisco un sito web davvero interessante! Ci tengo particolarmente, e spero che vi sia utile così come lo è per me: si tratta di www.zeninthecity.org.

Ora che ci conosciamo meglio, forse ricorderete le mie velleità zen (ne ho parlato qui);  forse ricorderete anche che il mio interesse per la meditazione è fortemente motivato da meri scopi utilitaristici. Per me è una “tecnica per stare meglio“, più che una pratica spirituale (anche se le due cose, a ben pensarci, vanno di pari passo).

25163929958_db75bf67a9_z

Lo stile di questo sito rispecchia proprio i miei gusti “spicci”: propone un modo di praticare la meditazione zen estremamente contemporaneo e affatto noioso, riuscendo a calarla nella nostra realtà di ogni giorno. Il creatore del sito, Paolo Subioli, ci invita infatti a sfruttare le situazioni più impensabili per fare delle brevi ed efficaci meditazioni (come ad esempio in macchina, guidando sotto la pioggia), o guardando il paesaggio dal finestrino del treno (una delle mie preferite, vista la mia quotidiana frequentazione con il mezzo).

38794608412_c5b5a59c89_z

Scoprirete che sono pratiche facilissime, davvero utili per spezzare la quotidianità e tornare a respirare, nel presente, consapevoli di ciò che stiamo vivendo. Ed anche questo può aiutarci a sentirci sempre e comunque esseri umani, non robottini impazziti che corrono di qua e di là per 16 ore al giorno. Per quanto siano importanti i nostri impegni, il tempo per una breve meditazione sarà sicuramente un tempo ben speso, che contribuirà a farci vivere con più consapevolezza i nostri gesti quotidiani e le nostre emozioni.

Zen in the city è anche un libro, una pagina Facebook e un canale Youtube.

Le foto sono di Federico Ferrari.

4 pensieri su “Zen in the city – sito web

  1. Mi fai pensare a Munenori Yagyu, siamo nel ‘600, lui è maestro di scherma dello shogun, suo consigliere e capoclan ninja. Sedeva in giardino con dietro il paggio che gli reggeva la spada. Poi si girò e fece per prendere l’arma… E si rimise seduto, deluso “Ho passato la vita ad affinare la mia percezione, e proprio ora mi inganna!”
    Il paggio confessò “Per un momento mi sono chiesto se avrei potuto colpirla, visto che era così rilassato!”

    Pare che un significato di questo mezzo koan sia:”Quand’è che NON si medita?”

    ‘sti nipponici oh! XD

    Piace a 5 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...